Mon. May 23rd, 2022

Perché Gareth Bale era assente dalle celebrazioni per il titolo del Real Madrid

Sabato, la star del Real Madrid Gareth Bale si è rivolto ai social media per fornire una spiegazione della sua assenza dai festeggiamenti sulla scia dell’ultimo titolo della Liga del club che si è assicurato.

I filmati delle scene celebrative nella capitale spagnola sono stati ovviamente diffusi per tutto il giorno fino ad oggi, dopo che l’abbattimento dell’Espanyol da parte dei Blancos ha assicurato che il loro vantaggio in cima alla massima serie spagnola è ora insormontabile.

Un’intera schiera di stelle del club, a sua volta, è stata avvistata al centro della scena in mezzo a scene esultanti, con il boss Carlo Ancelotti che ha persino voluto mostrare il suo talento di ballo:

Un membro dei ranghi del Real, però, come accennato in precedenza, che non si vedeva da nessuna parte sabato si presenta sotto forma di Gareth Bale.

Il gallese non è stato incluso nella rosa dell’ultima giornata di Los Merengues e nemmeno ha preso posto sull’autobus scoperto del club per le strade di Madrid.

Il presupposto diffuso era quindi che Bale, dopo essere stato omesso dall’azione contro l’Espanyol, avesse semplicemente scelto di saltare i festeggiamenti di cui non si sentiva parte.

Questo ovviamente arriva con l’ex protagonista del Tottenham Hotspur che ha sopportato un’altra stagione da dimenticare al Bernabeu.

Lo stesso Bale, tuttavia, da allora si è mosso per confutare tali suggerimenti.

Passando sulle sue piattaforme social sabato sera, il 32enne, dopo aver inviato un messaggio di congratulazioni ai suoi compagni di squadra, ha rivelato che dietro la sua assenza c’era in realtà “un mal di schiena”:

Rodrygo al doppio

Riportando l’attenzione sull’azione stessa sabato, come descritto sopra, il Real ha accolto l’Espanyol al Bernabeu sapendo che era necessario solo un punto solitario per concludere la 35a corona della Liga del club.

Ciò non ha impedito alle truppe di Ancelotti di mettersi in mostra davanti al pubblico in attesa, però, in rotta verso un bottino di quattro gol senza risposta.

Rodrygo ha dato il via ai Los Blancos, ottenendo una doppietta di classe nei primi 45 minuti, prima che ulteriori gol di Marco Asensio e Karim Benzema coronassero una giornata di lavoro memorabile per tutti i membri del Real Madrid.

Il soprannome indesiderato del Barcellona ritorna dopo un messaggio di congratulazioni al Real Madrid

Costo, commissioni e stipendi: quanto costerà al Real Madrid la firma di Antonio Rudiger


By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published.