Mon. May 23rd, 2022

Abbiamo ancora diversi mesi prima che il calcio torni. Ma già le quote di football del college per la stagione 2022 stanno iniziando a prendere forma. Ecco uno sguardo ai primi favoriti per vincere ogni conferenza Power Five. Ci sono squadre dormienti che potrebbero essere scommesse intelligenti all’inizio della bassa stagione?

È solo maggio, ma ciò non impedisce agli scommettitori di dare un’occhiata alle prime quote di football del college per la stagione 2022. Ci sono ancora alcuni pezzi in movimento nel panorama del football universitario e molte formazioni iniziali richiedono ancora una sistemazione. Ma guardando i primi trucchi del roster per ciascuna squadra dei Power Five, gli oddsmaker hanno presentato le loro prime quote di football del college per ogni conferenza.

Alabama e Georgia si preparano a combattere di nuovo per la SEC

Com’era prevedibile, le squadre che si sono incontrate nel campionato SEC e nel campionato nazionale di playoff del College Football sono le migliori squadre di ritorno nella SEC nel 2022. L’Alabama è leggermente favorita rispetto alla Georgia all’inizio, con una quota di +100, mentre la Georgia è quotata a +125.

Guardando queste due squadre fianco a fianco, l’Alabama ha un vantaggio netto. Non solo Bryce Young dà un vantaggio in attacco ai Crimson Tide, ma l’Alabama sta anche guadagnando Jermaine Burton dai ranghi dei Bulldogs. In difesa, il Crimson Tide ha restituito molto talento e ha anche afferrato Eli Ricks dalla LSU. Nel frattempo, i Bulldogs hanno perso otto membri della loro storica difesa contro il Draft NFL, oltre a perdere George Pickens, James Cook e due guardalinee.

La Georgia è ancora una squadra di grande talento, ma in quello che potrebbe essere più un anno di ricarica per loro, l’Alabama dovrebbe essere la favorita. C’è un divario tra loro e le successive migliori squadre della SEC, ma alcune potenziali giocate di alto valore potrebbero essere Texas A&M a +1100, così come Kentucky e Tennessee a +4000.

Clemson prevedeva di tornare alla ribalta in ACC

I Clemson Tigers hanno dominato l’ACC quando Trevor Lawrence era al centro. Nella prima stagione dopo la sua ascesa alla NFL, la squadra di Dabo Swinney ha lottato con DJ Uiagalelei al timone. Ora, Uiagalelei non è nemmeno un punto di riferimento per essere il QB iniziale, con la recluta altamente propagandata Cade Klubnik proprio sulla sua coda.

Al di fuori di QB, il reato nel suo insieme ha incertezza. Resta da vedere chi interverrà come un regista di primo piano in ricevitore largo e se condivideranno la chimica con il loro QB. Ma la linea offensiva è robusta e, difensivamente, Clemson potrebbe avere un’unità dominante. Myles Murphy, Bryan Bresee e Trenton Simpson si proiettano tutti come distruttori di giochi. Nel frattempo, Tyler Davis, Andrew Mukuba e Sheridan Jones portano tutti un grande vantaggio.

L’elenco di Clemson come il miglior team ACC a -145 non riguarda solo loro, però. Il campione in carica dei Pittsburgh Panthers sta perdendo una notevole quantità di talenti, tra cui Kenny Pickett al Draft NFL e Jordan Addison al portale di trasferimento.

Tuttavia, ci sono altre squadre ACC che vale la pena elencare come dormienti. Miami può sorprendere a +500 con Tyler Van Dyke e Mario Cristobal. E NC State è tranquillamente una squadra di grande talento a +1000, con un solido QB in Devin Leary.

Ohio State è il favorito pesante per vincere il titolo Big Ten

Secondo le prime quote di football del college, lo stato dell’Ohio è il favorito della conferenza più sbilenco nei primi elenchi. I Buckeyes siedono in cima alla Big Ten con una quota di -200. Il contendente più vicino è il Wisconsin a +1000, poi il Michigan a +1100, seguito da Penn State a +1200.

C’è un motivo per cui lo stato dell’Ohio è considerato così altamente. CJ Stroud torna come il miglior quarterback della conferenza con un margine di sicurezza e uno dei migliori QB del campionato. Armi come TreVeyon Henderson, Miyan Williams, Jaxon Smith-Njigba, Marvin Harrison Jr. ed Emeka Egbuka portano l’attacco da eccezionale a d’élite. La difesa ha le sue domande, ma una secondaria guidata da Denzel Burke, Cameron Brown e Ronnie Hickman ha un potenziale innegabile.

Lo stato dell’Ohio come il favorito pesante è completamente garantito. L’attacco dei Buckeyes potrebbe essere quasi impossibile da fermare, ma le squadre Big Ten con una buona difesa e la potenza di fuoco per tenere le cose vicine potrebbero avere una possibilità di combattere.

Il Michigan si distingue come un potenziale gioco di valore, soprattutto se JJ McCarthy prende le redini. Oltre le prime poche squadre, non ci sono molte dormienti su cui vale la pena scommettere. Ma Purdue potrebbe essere una squadra da tenere d’occhio, con un abile QB e talento su entrambi i lati della palla.

Big 12 un campo di battaglia contestato nelle prime proiezioni

Poche conferenze sono più imprevedibili in questa stagione della conferenza Big 12. Nelle prime quote di football del college, l’Oklahoma è in testa a +170. Tuttavia, il Texas è alle calcagna di Brent Venables a +200. Oltre a ciò, anche Oklahoma State e Baylor sono relativamente vicine, rispettivamente a +500 e +750.

Solo sulla carta, portare i Longhorn a +200 è una mossa allettante. L’Oklahoma si sente più affermato nella parte superiore della conferenza e ha talento che torna. Ma c’è anche un cambio della guardia a portata di mano, con Venables e il quarterback Dillon Gabriel in testa dopo le partenze di Lincoln Riley e Caleb Williams.

Nel frattempo, il Texas ha Quinn Ewers, Bijan Robinson, Xavier Worthy, Jordan Whittington, Agiye Hall, Isaiah Neyor e Jahleel Billingsley in un reato guidato da Steve Sarkisian. Eppure, è difficile dire che il Texas sia tornato dopo anni di promesse e delusioni, ma quell’attacco è carico e la difesa ha tranquillamente talento, soprattutto in prima linea.

Al di là di quei primi due, Baylor potrebbe essere un dormiente praticabile. I Bears riportano molto talento in trincea su entrambi i lati della palla e Blake Shapen, secondo in maglia rossa, potrebbe fornire stabilità al QB. Texas Tech potrebbe anche essere un dormiente da guardare a +4000, con Donovan Smith, SaRodorick Thompson e Myles Price che aprono la strada in attacco sotto Joey McGuire.

L’USC beneficia dell’effetto Lincoln Riley prima del 2022

Lincoln Riley non ha ancora allenato una partita per la USC, ma ha già i Trojan elencati come un leggero favorito nel Pac-12. L’USC è la migliore squadra di Pac-12, con quote di football universitario di +200 per il nuovo anno. Anche con il clamore iniziale, tuttavia, non sono incontrastati. L’Oregon è solo un pelo indietro a +210. Anche lo Utah è nella conversazione a +500 e l’Arizona State e l’UCLA sono entrambi a +850.

In un certo senso, è strano vedere USC e Oregon al vertice, dal momento che entrambi hanno nuovi allenatori in arrivo. Ma Riley è considerato uno dei migliori allenatori del football universitario, mentre Dan Lanning, la mente difensiva che ha progettato il dominio della Georgia nel 2021, ha un sacco di talento con cui lavorare in Eugene. La domanda sarà se l’Oregon possa tenere il passo con Caleb Williams e le armi dei Trojan in attacco.

Molto dipende dalla crescita del trasferimento di Auburn Bo Nix al QB. Ha la capacità naturale di essere un passante di alto livello, ma l’incoerenza lo ha afflitto negli ultimi anni. Con così tanta incertezza che circonda le migliori squadre del Pac-12, Utah a +500 potrebbe essere una grande opportunità di acquisto basso.

Gli Utes di Kyle Whittingham hanno vinto la conferenza la scorsa stagione e restituiscono abbastanza talento per rimanere in lizza. Cameron Rising era rispettabile al QB e la linea offensiva dovrebbe dargli molta sicurezza. La difesa è ancora più accattivante. Talenti come il trasferimento in Florida di Mohamoud Diabate, Clark Phillips III e Cole Bishop aprono la strada. Whittingham allena i vincitori, quindi non dovrebbe mai essere escluso.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published.